Docs Italia beta

Indice dei domicili digitali

L’Indice dei domicili digitali delle Pubbliche Amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi [art. 6-ter del CAD], di seguito indicato con l’acronimo IPA, è l’elenco pubblico di fiducia contenente i domicili digitali da utilizzare per le comunicazioni e per lo scambio di informazioni e per l’invio di documenti validi a tutti gli effetti di legge tra le pubbliche amministrazioni, i gestori di pubblici servizi e i privati. Le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi [lettere a) e b) dell’art. 2, comma 2 del CAD, di seguito Ente] sono tenuti ad iscriversi all’IPA, fornendo le informazioni necessarie alla individuazione dell’Ente e indicando nella propria organizzazione coloro che gestiranno i contenuti informativi da riportare nell’IPA. Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 55/2013, individua l’IPA come anagrafe di riferimento per la fatturazione elettronica delle pubbliche amministrazioni, pertanto l’Ente sottoposto agli obblighi previsti dal citato decreto deve iscriversi all’IPA per inserire gli uffici deputati alla ricezione delle fatture. L’Ente iscritto in IPA è tenuto ad aggiornare tempestivamente tutte le informazioni per consentirne il corretto utilizzo. Qualora l’Ente non abbia più titolo ad essere iscritto, dovrà cancellarsi dall’IPA. Ciascun Ente iscritto all’IPA può eleggere uno o più domicili digitali in relazione alla propria organizzazione. Ogni Area Organizzativa Omogenea deve avere almeno un domicilio digitale associato al proprio registro di protocollo [art. 40-bis del CAD, articoli 50 e 61 del D.P.R. n.445/2000]. L’indirizzo di PEC che le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblico servizio sono tenute a pubblicare su IPA per ciascun registro di protocollo [comma 3 dell’art. 47 del CAD] coincide con il domicilio digitale della corrispondente AOO.

Le informazioni che l’Ente deve inserire in IPA per facilitare l’individuazione del domicilio digitale e il suo corretto utilizzo, sono strutturate in sezioni:

  • informazioni caratterizzanti l’Ente;
  • informazioni relative al Registro di protocollo, qualora l’Ente ne debba essere fornito per obbligo di legge;
  • informazioni relative a eventuali uffici istituiti per obbligo di legge.
torna all'inizio dei contenuti